#personaggio Instagram Photos & Videos

personaggio - 34k posts

Hashtag Popularity

5.2
average comments
343
average likes

Latest #personaggio Posts

  • - Paganini non ripete. 
Avete mai sentito questa frase? Conoscete l'aneddoto che c'è dietro? Questo modo di dire ha origine a seguito di un episodio verificatosi al Teatro del Falcone, re Carlo Felice chiese al grande musicista genovese di ripetere un brano musicale che gli era particolarmente piaciuto. Ma Paganini che, spesso suonava i suoi pezzi improvvisando e, di fatto, alcuni di questi erano impossibili replicare - anche per le lesioni ai polpastrelli che spesso si procurava - fece rispondere al re con questa celebre frase. Ciò gli costò l'espulsione di due anni dagli Stati del re. 
Adesso capisco molto bene perché ripeto spesso questa frase. -Paganini non ripete... (ed eviterebbe volentieri di rivedersi!) ASCOLTA/LISTEN: 🎧 https://youtu.be/rsfCHZK8W6w 👈

#paganini #pensierienote #psicomusicista #personaggio #musica #noteepensieri #musiclife #congruenze #psicologia #psicoterapia #tempodiesami #exams
  • - Paganini non ripete.
    Avete mai sentito questa frase? Conoscete l'aneddoto che c'è dietro? Questo modo di dire ha origine a seguito di un episodio verificatosi al Teatro del Falcone, re Carlo Felice chiese al grande musicista genovese di ripetere un brano musicale che gli era particolarmente piaciuto. Ma Paganini che, spesso suonava i suoi pezzi improvvisando e, di fatto, alcuni di questi erano impossibili replicare - anche per le lesioni ai polpastrelli che spesso si procurava - fece rispondere al re con questa celebre frase. Ciò gli costò l'espulsione di due anni dagli Stati del re.
    Adesso capisco molto bene perché ripeto spesso questa frase. -Paganini non ripete... (ed eviterebbe volentieri di rivedersi!) ASCOLTA/LISTEN: 🎧 https://youtu.be/rsfCHZK8W6w 👈

    #paganini #pensierienote #psicomusicista #personaggio #musica #noteepensieri #musiclife #congruenze #psicologia #psicoterapia #tempodiesami #exams

  •  2  0  5 hours ago
  • Ci tenevo a dedicare il primo post ad Ade perché è stato uno degli artisti che più mi ha spinto ad aprire questa pagina.
Ho avuto la fortuna di ascoltarlo in live quest’estate, e tra i pezzi proposti c’era in anteprima anche “Dea” che mi ha colpito sin dal primo ascolto.
La traccia è molto orecchiabile, con un ritornello che entra in testa, ma ciò che stupisce maggiormente è l’aspetto metrico, infatti il rapper leccese sta sull’interessante produzione di @manufunk magistralmente.
Il testo parla di una storia d’amore, è abbastanza lineare ma arricchito da un buon lessico.
Detto ciò fa strano vedere così poche views sotto il video.
Girando sul suo profilo Instagram, pur non conoscendolo personalmente, Ade mi è sembrato un ragazzo molto riservato e con poco interesse a curare il suo personaggio.
A questo punto vorrei chiedere a voi quanto è importante oggi il fattore social, ossia quanto il personaggio che ci si costruisce tra Instagram stories e post può influenzare la visibilità di un artista.
.
.
.
.
.
#rap#trap#hiphop#urban#sud#emergenti#arte#rapitaliano#trapitalia#rapitalia#rapita#trapita#rapsuditalia#personaggio#instagram#instagramstories
  • Ci tenevo a dedicare il primo post ad Ade perché è stato uno degli artisti che più mi ha spinto ad aprire questa pagina.
    Ho avuto la fortuna di ascoltarlo in live quest’estate, e tra i pezzi proposti c’era in anteprima anche “Dea” che mi ha colpito sin dal primo ascolto.
    La traccia è molto orecchiabile, con un ritornello che entra in testa, ma ciò che stupisce maggiormente è l’aspetto metrico, infatti il rapper leccese sta sull’interessante produzione di @manufunk magistralmente.
    Il testo parla di una storia d’amore, è abbastanza lineare ma arricchito da un buon lessico.
    Detto ciò fa strano vedere così poche views sotto il video.
    Girando sul suo profilo Instagram, pur non conoscendolo personalmente, Ade mi è sembrato un ragazzo molto riservato e con poco interesse a curare il suo personaggio.
    A questo punto vorrei chiedere a voi quanto è importante oggi il fattore social, ossia quanto il personaggio che ci si costruisce tra Instagram stories e post può influenzare la visibilità di un artista.
    .
    .
    .
    .
    .
    #rap #trap #hiphop #urban #sud #emergenti #arte #rapitaliano #trapitalia #rapitalia #rapita #trapita #rapsuditalia #personaggio #instagram #instagramstories

  •  19  6  6 hours ago
  • Fabrizio Corona a #giorni esce dal #carcere per finire di scontare la sua pena agli arresti domiciliari. Negli ultimi anni questa è la terza volta che gli viene concesso di scontare la sua pena fuori dalle mura del carcere. Il noto #personaggio televisivo subisce la condanna per le vicende dei foto-ricatti. Tali vicende non destano #particolare #preoccupazione #sociale e non vi è alcuna pericolosità del #soggetto tale da richiedere la misura cautelare nonostante il #paparazzo soffra di una #patologia psichiatrica: per questo le porte del carcere si stanno aprendo. La #malattia di cui è affetto Corona si è aggrava durante il periodo di #soggiorno in carcere, e va curata, ma la terapia è incompatibile con la #vita in cella. Da ieri sera il Re dei Paparazzi è stato trasferito dal carcere di San Vittone all’Istituto di Cura vicino a Monza per ordine della Sorveglianza di Milano nella #persona di Simone Luerti. Il giudice, basandosi su una sentenza della #Corte Costituzionale di aprile, ha concesso a Corona il differimento di pena in forma umanitaria. Con questa concessione, l’#uomo sconterà la fine della sua pena, che per ora è a marzo 2024, in regine di detenzione domiciliare nella #casa di #cura da cui non potrà #uscire. L’equipe medica di San Vittore ha redatto delle relazioni psichiatriche dalle quali è emerso “un patologico progredire dei disturbi di una personalità borderline, associata a tendenza narcisistiche e ad episodi depressivi“(già manifestati in passato). I #medici affermano che #FabrizioCorona non può più reggere il carcere ed ha già iniziato ad essere resistente alle terapie farmacologice. Nel provvedimento del giudice, viene comunicato che ci sono tutte le condizioni soggettive ed oggettive per consentire all’uomo di curarsi fuori dal carcere ma all’interno di una #struttura medica perché le sue patologie, allo stato #attuale, non possono essere curate adeguatamente in carcere. La concessione dei domiciliari al #momento è stata data “in via provvisoria” e spetterà poi al Collegio di Magistrati ed esperti della Sorveglianza confermare o meno la #decisione. In tale udienza, la cui data è ancora da fissare, la Procura Generale milanese potrà opporsi.
  • Fabrizio Corona a #giorni esce dal #carcere per finire di scontare la sua pena agli arresti domiciliari. Negli ultimi anni questa è la terza volta che gli viene concesso di scontare la sua pena fuori dalle mura del carcere. Il noto #personaggio televisivo subisce la condanna per le vicende dei foto-ricatti. Tali vicende non destano #particolare #preoccupazione #sociale e non vi è alcuna pericolosità del #soggetto tale da richiedere la misura cautelare nonostante il #paparazzo soffra di una  #patologia psichiatrica: per questo le porte del carcere si stanno aprendo. La  #malattia di cui è affetto Corona si è aggrava durante il periodo di #soggiorno in carcere, e va curata, ma la terapia è incompatibile con la #vita in cella. Da ieri sera il Re dei Paparazzi è stato trasferito dal carcere di San Vittone all’Istituto di Cura vicino a Monza per ordine della Sorveglianza di Milano nella #persona di Simone Luerti. Il giudice, basandosi su una sentenza della #Corte Costituzionale di aprile, ha concesso a Corona il differimento di pena in forma umanitaria. Con questa concessione, l’ #uomo sconterà la fine della sua pena, che per ora è a marzo 2024, in regine di detenzione domiciliare nella #casa di #cura da cui non potrà #uscire. L’equipe medica di San Vittore ha redatto delle relazioni psichiatriche dalle quali è emerso “un patologico progredire dei disturbi di una personalità borderline, associata a tendenza narcisistiche e ad episodi depressivi“(già manifestati in passato). I  #medici affermano che #FabrizioCorona non può più reggere il carcere ed ha già iniziato ad essere resistente alle terapie farmacologice. Nel provvedimento del giudice, viene comunicato che ci sono tutte le condizioni soggettive ed oggettive per consentire all’uomo di curarsi fuori dal carcere ma all’interno di una #struttura medica perché le sue patologie, allo stato #attuale, non possono essere curate adeguatamente in carcere. La concessione dei domiciliari al #momento è stata data “in via provvisoria” e spetterà poi al Collegio di Magistrati ed esperti della Sorveglianza confermare o meno la #decisione. In tale udienza, la cui data è ancora da fissare, la Procura Generale milanese potrà opporsi.

  •  44  3  7 hours ago
  • IL NUOVO BANDO È ONLINE 🎉🎉🎉
.
Sei un attore? Sei un professionista delle arti sceniche? Sei un docente o un formatore? Sei un laureato che aspira a un’alta formazione teatrale, pedagogica e/o didattica?
.
🎯Formati all’Università con professionisti della scena riconosciuti a livello internazionale. Hai tempo fino al 30 gennaio per iscriverti al Master Universitario di I livello annuale e al Master di specializzazione biennale in “Teatro, Pedagogia e Didattica. Metodi, tecniche e pratiche delle arti sceniche.”
.
🎓🎓Master Livello Base/Biennale:
➡-Forma Laureati, docenti, psicologi e professionisti specializzandoli nell’uso delle tecniche espressive;
➡-Forma docenti interessati ad innovare la propria Didattica centrandola sul corpo in azione;
➡-Forma attori specializzati in pedagogia e pratiche teatrali.
.
🎓🎓Master Livello Avanzato
➡-Specializza professionisti nella pratica teatrale volta alla creazione scenica;
➡-Offre Masterclass con professionisti della scena di fama internazionale.
.
🎓Il percorso offre:
➡-Percorso annuale (60 CFU) o biennale (120 CFU);
➡-Stage in teatri del territorio e collaborazione con il NTFI;
➡-Masterclass in: teatro, musica, danza, drammaturgia, pedagogia, recitazione, regia, voce, movimento somatico, scenografia, costume, light design, organizzazione dello spettacolo dal vivo;
➡- 24 CFU per l’insegnamento;
➡- In applicazione alle Indicazioni strategiche Ministeriali a.s. 2016/17;
➡- Possibilità di usare il bonus docenti.

Non perdere questa incredibile occasione educativa e formativa!!!
🎯info:
www.unisob.na.it/masterteatro

#tpd #arte #teatro #didattica #pedagogia
 #mastertpd #ricerca #corpo #trasformazione #drammaturgiadidattica #teatropedagogiadidattica #ricerca #unisob #cinema #movie #sceneggiatura #attore #attori #sceneggiatore  #personaggio #attoriitaliani #attoreitaliano #recitazione #theaterschool #theaterarts #theather #theaterlover #theaterclass #actingcourse #physicaltheatre #insegnanti
  • IL NUOVO BANDO È ONLINE 🎉🎉🎉
    .
    Sei un attore? Sei un professionista delle arti sceniche? Sei un docente o un formatore? Sei un laureato che aspira a un’alta formazione teatrale, pedagogica e/o didattica?
    .
    🎯Formati all’Università con professionisti della scena riconosciuti a livello internazionale. Hai tempo fino al 30 gennaio per iscriverti al Master Universitario di I livello annuale e al Master di specializzazione biennale in “Teatro, Pedagogia e Didattica. Metodi, tecniche e pratiche delle arti sceniche.”
    .
    🎓🎓Master Livello Base/Biennale:
    ➡-Forma Laureati, docenti, psicologi e professionisti specializzandoli nell’uso delle tecniche espressive;
    ➡-Forma docenti interessati ad innovare la propria Didattica centrandola sul corpo in azione;
    ➡-Forma attori specializzati in pedagogia e pratiche teatrali.
    .
    🎓🎓Master Livello Avanzato
    ➡-Specializza professionisti nella pratica teatrale volta alla creazione scenica;
    ➡-Offre Masterclass con professionisti della scena di fama internazionale.
    .
    🎓Il percorso offre:
    ➡-Percorso annuale (60 CFU) o biennale (120 CFU);
    ➡-Stage in teatri del territorio e collaborazione con il NTFI;
    ➡-Masterclass in: teatro, musica, danza, drammaturgia, pedagogia, recitazione, regia, voce, movimento somatico, scenografia, costume, light design, organizzazione dello spettacolo dal vivo;
    ➡- 24 CFU per l’insegnamento;
    ➡- In applicazione alle Indicazioni strategiche Ministeriali a.s. 2016/17;
    ➡- Possibilità di usare il bonus docenti.

    Non perdere questa incredibile occasione educativa e formativa!!!
    🎯info:
    www.unisob.na.it/masterteatro

    #tpd #arte #teatro #didattica #pedagogia
    #mastertpd #ricerca #corpo #trasformazione #drammaturgiadidattica #teatropedagogiadidattica #ricerca #unisob #cinema #movie #sceneggiatura #attore #attori #sceneggiatore #personaggio #attoriitaliani #attoreitaliano #recitazione #theaterschool #theaterarts #theather #theaterlover #theaterclass #actingcourse #physicaltheatre #insegnanti

  •  11  0  10 hours ago

Top #personaggio Posts

  • ♿ Tempo di lettura stimato: 45s.

In occasione della Fiera del giocattolo di Norimberga, Lego ha annunciato il lancio sul mercato del primo personaggio con disabilità: un giovane su una sedia a rotelle. L’omino in questione è anche accompagnato dal cane guida. La scelta di Lego non è casuale: ci sono state polemiche nei confronti dell’azienda danese, accusata di discriminare le persone con disabilità non producendo personaggi che potessero rappresentarle. Lego, questo era il senso dell’accusa, voleva in qualche modo “occultare” un aspetto della realtà che invece va considerato del tutto normale. A spingere per questa svolta è stato in particolare Il movimento #ToylikeMe (che letteralmente significa: giocattoli come me), che ha lanciato una petizione su Change.org in cui chiedeva appunto a Lego di produrre un personaggio con disabilità. La petizione, promossa da tre mamme inglesi, è stata firmata da oltre 20mila persone. In realtà non si tratta del primo personaggio in assoluto di questo tipo prodotto da Lego. Si tratta in ogni caso di una novità rilevante, che può avviare una riflessione sulle percezioni culturali della gente e sulla necessità di cambiarle anche attraverso oggetti popolari come i giocattoli.
Fonte tpi.it, focus-psicologia.it

#losapeviche #quest #curiosità #divulgazione #dato #curioso #datocurioso #random #lego #disabilità #giocattoli #riflessioni #gente #novità #fieradelgiocattolo #personaggio #mattoncini
  • ♿ Tempo di lettura stimato: 45s.

    In occasione della Fiera del giocattolo di Norimberga, Lego ha annunciato il lancio sul mercato del primo personaggio con disabilità: un giovane su una sedia a rotelle. L’omino in questione è anche accompagnato dal cane guida. La scelta di Lego non è casuale: ci sono state polemiche nei confronti dell’azienda danese, accusata di discriminare le persone con disabilità non producendo personaggi che potessero rappresentarle. Lego, questo era il senso dell’accusa, voleva in qualche modo “occultare” un aspetto della realtà che invece va considerato del tutto normale. A spingere per questa svolta è stato in particolare Il movimento #ToylikeMe (che letteralmente significa: giocattoli come me), che ha lanciato una petizione su Change.org in cui chiedeva appunto a Lego di produrre un personaggio con disabilità. La petizione, promossa da tre mamme inglesi, è stata firmata da oltre 20mila persone. In realtà non si tratta del primo personaggio in assoluto di questo tipo prodotto da Lego. Si tratta in ogni caso di una novità rilevante, che può avviare una riflessione sulle percezioni culturali della gente e sulla necessità di cambiarle anche attraverso oggetti popolari come i giocattoli.
    Fonte tpi.it, focus-psicologia.it

    #losapeviche #quest #curiosità #divulgazione #dato #curioso #datocurioso #random #lego #disabilità #giocattoli #riflessioni #gente #novità #fieradelgiocattolo #personaggio #mattoncini

  •  4,225  37  10 June, 2019