#associazionenazionalecarabinieri Instagram Photos & Videos

associazionenazionalecarabinieri - 4.7k posts

Latest #associazionenazionalecarabinieri Posts

Advertisements

Advertisements

Advertisements

  • Lancia sassi contro le auto e aggredisce i Carabinieri: fermato con lo spray al peperoncino

Lancia sassi contro le auto parcheggiate, poi aggredisce con calci e spinte i carabinieri che devono usare lo spray al peperoncino per fermare la sua furia. È quanto successo venerdì mattina in via Garibaldi, all’altezza di piazza Sacrati, dove i carabinieri di Pontelagoscuro, con il supporto dei colleghi della Sezione Motociclisti del Nucleo Radiomobile, hanno arrestato per il reato di resistenza a pubblico ufficiale I.T., 25enne di origine nigeriana, in Italia senza fissa dimora. Il giovane, già conosciuto dalle forze dell’ordine, è stato sorpreso dai militari mentre lanciava sassi contro le auto in sosta nel parcheggio davanti all’hotel Carlton. Quando è stato avvicinato per essere bloccato, il 25enne si è scagliato contro gli uomini dell’Arma, opponendo una resistenza attiva a suon di calci e spinte. Nell’occasione i militari, per interrompere la prosecuzione di questa condotta violenta, si sono trovati costretti a fare uso dello spray al peperoncino in dotazione proprio perché lo straniero non desisteva dalle proprie azioni. L’arrestato è stato poi rimesso in libertà ai sensi dell’articolo 121 delle norme di attuazione del codice di procedura penale, così come disposto dall’autorità giudiziaria. (Fonte e foto: estense.com)

#carabinieri #ArmadeiCarabinieri @_Carabinieri_ #PossiamoAiutarvi @ancchianni @anc_chianni #associazionenazionalecarabinieri #assocarabinieri #followme
  • Lancia sassi contro le auto e aggredisce i Carabinieri: fermato con lo spray al peperoncino

    Lancia sassi contro le auto parcheggiate, poi aggredisce con calci e spinte i carabinieri che devono usare lo spray al peperoncino per fermare la sua furia. È quanto successo venerdì mattina in via Garibaldi, all’altezza di piazza Sacrati, dove i carabinieri di Pontelagoscuro, con il supporto dei colleghi della Sezione Motociclisti del Nucleo Radiomobile, hanno arrestato per il reato di resistenza a pubblico ufficiale I.T., 25enne di origine nigeriana, in Italia senza fissa dimora. Il giovane, già conosciuto dalle forze dell’ordine, è stato sorpreso dai militari mentre lanciava sassi contro le auto in sosta nel parcheggio davanti all’hotel Carlton. Quando è stato avvicinato per essere bloccato, il 25enne si è scagliato contro gli uomini dell’Arma, opponendo una resistenza attiva a suon di calci e spinte. Nell’occasione i militari, per interrompere la prosecuzione di questa condotta violenta, si sono trovati costretti a fare uso dello spray al peperoncino in dotazione proprio perché lo straniero non desisteva dalle proprie azioni. L’arrestato è stato poi rimesso in libertà ai sensi dell’articolo 121 delle norme di attuazione del codice di procedura penale, così come disposto dall’autorità giudiziaria. (Fonte e foto: estense.com)

    #carabinieri #ArmadeiCarabinieri @_Carabinieri_ #PossiamoAiutarvi @ancchianni @anc_chianni #associazionenazionalecarabinieri #assocarabinieri #followme
  •  90  4  19 April, 2019
  • Furto nella villa dell'imprenditore, 
Carabiniere investito dai ladri

Un appuntato dei carabinieri della stazione di San Prisco, ieri sera, è rimasto leggermente ferito nel corso di un intervento per un tentativo di furto avvenuto nell'abitazione di un noto imprenditore a Casapulla, a pochi chilometri dalla Reggia Vanvitelliana. Momenti di paura tra i residenti perché sono stati esplosi anche alcuni colpi di arma da fuoco. I fatti sono avvenuti  in via Rimembranza, a poche decine di metri dal Comune: qui, infatti, almeno sei gli uomini, con due vetture, hanno tentato il colpo all'interno dell'abitazione del noto professionista che al  momento del raid non era in casa. Sono stati i vicini di casa dell'imprenditore ad allertare i carabinieri. Rapidamente i militari sono giunti sul posto, dove i ladri stavano ancora cercando di mettere a segno il furto. Messa alle strette la banda si è data alla fuga e, per facilitarsi il compito, alcuni dei malviventi hanno sparato colpi di arma da fuoco e uno dei ladri ha tentato di investire con la vettura l'appuntato dei carabinieri che era sceso dalla gazzella e stava tentando di bloccarli. Il militare è stato subito soccorso dal collega e medicato in ospedale dove è stato giudicato guaribile in pochi giorni. Ci sono indagini in corso per risalire alla banda di criminali. (Fonte e foto: ilmattino.it)

#carabinieri #ArmadeiCarabinieri @_Carabinieri_ #PossiamoAiutarvi @ancchianni @anc_chianni #associazionenazionalecarabinieri #assocarabinieri #followme
  • Furto nella villa dell'imprenditore,
    Carabiniere investito dai ladri

    Un appuntato dei carabinieri della stazione di San Prisco, ieri sera, è rimasto leggermente ferito nel corso di un intervento per un tentativo di furto avvenuto nell'abitazione di un noto imprenditore a Casapulla, a pochi chilometri dalla Reggia Vanvitelliana. Momenti di paura tra i residenti perché sono stati esplosi anche alcuni colpi di arma da fuoco. I fatti sono avvenuti in via Rimembranza, a poche decine di metri dal Comune: qui, infatti, almeno sei gli uomini, con due vetture, hanno tentato il colpo all'interno dell'abitazione del noto professionista che al momento del raid non era in casa. Sono stati i vicini di casa dell'imprenditore ad allertare i carabinieri. Rapidamente i militari sono giunti sul posto, dove i ladri stavano ancora cercando di mettere a segno il furto. Messa alle strette la banda si è data alla fuga e, per facilitarsi il compito, alcuni dei malviventi hanno sparato colpi di arma da fuoco e uno dei ladri ha tentato di investire con la vettura l'appuntato dei carabinieri che era sceso dalla gazzella e stava tentando di bloccarli. Il militare è stato subito soccorso dal collega e medicato in ospedale dove è stato giudicato guaribile in pochi giorni. Ci sono indagini in corso per risalire alla banda di criminali. (Fonte e foto: ilmattino.it)

    #carabinieri #ArmadeiCarabinieri @_Carabinieri_ #PossiamoAiutarvi @ancchianni @anc_chianni #associazionenazionalecarabinieri #assocarabinieri #followme
  •  52  0  19 April, 2019
  • Schiaffi, capelli tirati e parolacce, sospese due maestre napoletane: “Bimbi terrorizzati”

Schiaffi, capelli tirati e insulti in aula. Sospese per un anno due maestre napoletane accusate di maltrattamenti ai danni di minori. E’ quanto emerge da una indagine condotta dai carabinieri della Compagnia di Giugliano in Campania e coordinata dalla Procura di Napoli nord che ha portato questa mattina i militari dell’Arma all’esecuzione di un’ordinanza di sospensione temporanea dall’esercizio pubblico di insegnamento e di cura dei minori, per la durata di 12 mesi, emessa dal Gip presso il Tribunale di Napoli Nord, nei confronti di due maestre di anni di anni 62 e 63, residenti rispettivamente a Sant’Antimo e Giugliano in Campania, comuni a nord di Napoli, per il reato di maltrattamenti ai danni di alunni minori. Le indagini sono scaturite dalle denunce presentate, lo scorso mese di novembre, ai Carabinieri di Sant’Antimo dai genitori di alcuni bambini – alunni di una scuola per l’infanzia della zona – che, all’interno delle mura domestiche, avevano manifestato disagio e cambiamenti di umore chiaramente riconducibili a comportamenti subiti presso l’istituto scolastico. L’attività di indagine – condotta mediante l’utilizzo di videocamere nascoste e intercettazioni ambientali, l’audizione di specialisti e di persone informate sui fatti nonché l’acquisizione di disegni fatti dai bambini – hanno consentito di documentare diversi episodi ai danni dei bambini nei confronti dei quali, secondo l’ipotesi accusatoria avvalorata dal GIP, le insegnanti proferivano frasi ingiuriose, strattonandoli, percuotendoli con schiaffi e tirando loro i capelli. (Fonte e foto: vocedinapoli.it)

#carabinieri #ArmadeiCarabinieri @_Carabinieri_ #PossiamoAiutarvi @ancchianni @anc_chianni #associazionenazionalecarabinieri #assocarabinieri #followme
  • Schiaffi, capelli tirati e parolacce, sospese due maestre napoletane: “Bimbi terrorizzati”

    Schiaffi, capelli tirati e insulti in aula. Sospese per un anno due maestre napoletane accusate di maltrattamenti ai danni di minori. E’ quanto emerge da una indagine condotta dai carabinieri della Compagnia di Giugliano in Campania e coordinata dalla Procura di Napoli nord che ha portato questa mattina i militari dell’Arma all’esecuzione di un’ordinanza di sospensione temporanea dall’esercizio pubblico di insegnamento e di cura dei minori, per la durata di 12 mesi, emessa dal Gip presso il Tribunale di Napoli Nord, nei confronti di due maestre di anni di anni 62 e 63, residenti rispettivamente a Sant’Antimo e Giugliano in Campania, comuni a nord di Napoli, per il reato di maltrattamenti ai danni di alunni minori. Le indagini sono scaturite dalle denunce presentate, lo scorso mese di novembre, ai Carabinieri di Sant’Antimo dai genitori di alcuni bambini – alunni di una scuola per l’infanzia della zona – che, all’interno delle mura domestiche, avevano manifestato disagio e cambiamenti di umore chiaramente riconducibili a comportamenti subiti presso l’istituto scolastico. L’attività di indagine – condotta mediante l’utilizzo di videocamere nascoste e intercettazioni ambientali, l’audizione di specialisti e di persone informate sui fatti nonché l’acquisizione di disegni fatti dai bambini – hanno consentito di documentare diversi episodi ai danni dei bambini nei confronti dei quali, secondo l’ipotesi accusatoria avvalorata dal GIP, le insegnanti proferivano frasi ingiuriose, strattonandoli, percuotendoli con schiaffi e tirando loro i capelli. (Fonte e foto: vocedinapoli.it)

    #carabinieri #ArmadeiCarabinieri @_Carabinieri_ #PossiamoAiutarvi @ancchianni @anc_chianni #associazionenazionalecarabinieri #assocarabinieri #followme
  •  21  1  19 April, 2019