#Storia Instagram Photos & Videos

Storia - 966.6k posts

Latest #Storia Posts

  • "It's guy love between two guys"
  • "It's guy love between two guys"
  •  7  1  7 minutes ago
  • La bellezza di Capri.. un’isola dai colori e sapori del sud Italia... Un’isola  che ha fatto la storia in tema di eleganza e stile.
Chi non ha mai visto in foto o in qualche pellicola del cinema italiano la storica piazzetta o i magnifici Faraglioni...
Ma Capri è anche divertimento... nel tardo pomeriggio il faro di Punta Carena diventa lo scenario più cool dell isola.. dove i giovani si ritrovano per ascoltare musica, ballare e attendere il calare del sole •
•
•
#capri #island #chic #storia #isolabella #pizzaemandolino #eleganza #travel #blog #faraglioni #puntacarena #sun
  • La bellezza di Capri.. un’isola dai colori e sapori del sud Italia... Un’isola che ha fatto la storia in tema di eleganza e stile.
    Chi non ha mai visto in foto o in qualche pellicola del cinema italiano la storica piazzetta o i magnifici Faraglioni...
    Ma Capri è anche divertimento... nel tardo pomeriggio il faro di Punta Carena diventa lo scenario più cool dell isola.. dove i giovani si ritrovano per ascoltare musica, ballare e attendere il calare del sole •


    #capri #island #chic #storia #isolabella #pizzaemandolino #eleganza #travel #blog #faraglioni #puntacarena #sun
  •  68  3  8 minutes ago
  • LE FAMIGLIE CHE HANNO CREATO LA MAFIA

Una storia, quella della mafia americana, che parte dai colpi di lupara per culminare nei palazzi del potere, i luoghi dove la criminalità organizzata intreccia ambigue alleanze con i rappresentanti della politica. Fin dal fascismo, l'infiltrazione della mafia negli Stati Uniti fu favorita dall'idea di predisporre una micidiale "quinta colonna" nel cuore del Paese. Nel corso del secondo conflitto mondiale, si scoprì che la mafia controllava tutti i principali porti di New York e che aveva accumulato una fortuna con i dazi e le estorsioni oltre che con gli alcolici, il gioco d'azzardo e la prostituzione. Dopo la guerra, si modernizza e, grazie al traffico degli stupefacenti, ingigantisce il suo giro d'affari. Il libro illustra questi passaggi con dovizia di particolari, dando grande spazio alla vita quotidiana, alle abitudini e alle manie dei diversi protagonisti.
  • LE FAMIGLIE CHE HANNO CREATO LA MAFIA

    Una storia, quella della mafia americana, che parte dai colpi di lupara per culminare nei palazzi del potere, i luoghi dove la criminalità organizzata intreccia ambigue alleanze con i rappresentanti della politica. Fin dal fascismo, l'infiltrazione della mafia negli Stati Uniti fu favorita dall'idea di predisporre una micidiale "quinta colonna" nel cuore del Paese. Nel corso del secondo conflitto mondiale, si scoprì che la mafia controllava tutti i principali porti di New York e che aveva accumulato una fortuna con i dazi e le estorsioni oltre che con gli alcolici, il gioco d'azzardo e la prostituzione. Dopo la guerra, si modernizza e, grazie al traffico degli stupefacenti, ingigantisce il suo giro d'affari. Il libro illustra questi passaggi con dovizia di particolari, dando grande spazio alla vita quotidiana, alle abitudini e alle manie dei diversi protagonisti.
  •  6  1  12 minutes ago
  • Splendida veduta del borgo di Castropignano. Il paese, noto come “il balcone sul Biferno”, è di antichissime origini essendo stato fondato dai Sanniti intorno al IV sec. A.C come luogo fortificato, vista la felice posizione geografica a dominare la valle del fiume Biferno. Divenne in seguito città romana con il nome di Castrum Pineani e successivamente Longobarda e Normanna. È proprio a quest’epoca (XII secolo) che si deve la costruzione del Castello D’Evoli, monumento per il quale il paese è noto. 
________________________________

A wonderful view of the village of Castropignano. This village, known as “the balcony over the Biferno river”, is of age-old origins since it was founded by Samnites around the IV century b.C as a fortress, considering its well-chosen geographical position overlooking the Biferno river valley. Later on it became a Roman town called Castrum Pineani and Lombard and Norman one at a later time. It was at this time (XII century) that Castello D’Evoli was built, that is the monument the village is well-known for. 
________________________________

Author: @pasqualem83
Location: Castropignano, Molise, Italy
Date: March 25, 2019
________________________________
Hashtag: #excursio_molise
________________________________

Ogni venerdì ci sarà un post speciale dedicato al Molise.

There will be a special post about Molise on Fridays.
________________________________
Segui @sara.pasciullo per le tradizioni culinarie molisane e per ricette con prodotti molisani a km0.
Follow @sara.pasciullo for Molise’s traditional cuisine and for recipes with local Molise’s products.
________________________________
If you want to contact us for further info about Molise, our projects, partnerships:
info@excursio.net
https://www.facebook.com/excursio.servizi
www.excursio.net
  • Splendida veduta del borgo di Castropignano. Il paese, noto come “il balcone sul Biferno”, è di antichissime origini essendo stato fondato dai Sanniti intorno al IV sec. A.C come luogo fortificato, vista la felice posizione geografica a dominare la valle del fiume Biferno. Divenne in seguito città romana con il nome di Castrum Pineani e successivamente Longobarda e Normanna. È proprio a quest’epoca (XII secolo) che si deve la costruzione del Castello D’Evoli, monumento per il quale il paese è noto.
    ________________________________

    A wonderful view of the village of Castropignano. This village, known as “the balcony over the Biferno river”, is of age-old origins since it was founded by Samnites around the IV century b.C as a fortress, considering its well-chosen geographical position overlooking the Biferno river valley. Later on it became a Roman town called Castrum Pineani and Lombard and Norman one at a later time. It was at this time (XII century) that Castello D’Evoli was built, that is the monument the village is well-known for.
    ________________________________

    Author: @pasqualem83
    Location: Castropignano, Molise, Italy
    Date: March 25, 2019
    ________________________________
    Hashtag: #excursio_molise
    ________________________________

    Ogni venerdì ci sarà un post speciale dedicato al Molise.

    There will be a special post about Molise on Fridays.
    ________________________________
    Segui @sara.pasciullo per le tradizioni culinarie molisane e per ricette con prodotti molisani a km0.
    Follow @sara.pasciullo for Molise’s traditional cuisine and for recipes with local Molise’s products.
    ________________________________
    If you want to contact us for further info about Molise, our projects, partnerships:
    info@excursio.net
    https://www.facebook.com/excursio.servizi
    www.excursio.net
  •  50  5  13 minutes ago
  • Premio alla carriera per Marcello Toninelli!
Ecco la cerimonia di premiazione di @collezionando. Siamo davvero felici per l'autore dei nostri Classici a Fumetti!
  • Premio alla carriera per Marcello Toninelli!
    Ecco la cerimonia di premiazione di @collezionando. Siamo davvero felici per l'autore dei nostri Classici a Fumetti!
  •  14  3  15 minutes ago
  • ☝🏻Divinità del mare e di tutte le acque, ma anche dei terremoti, il greco Posidone è simbolo delle forze oscure e pericolose della natura
•
•
•
@storiarte
  • ☝🏻Divinità del mare e di tutte le acque, ma anche dei terremoti, il greco Posidone è simbolo delle forze oscure e pericolose della natura



    @storiarte
  •  11  1  20 minutes ago
  • Enrico Berlinguer, segretario del Partito Comunista dal 1972 al 1984. Giorgio Almirante, iscritto al Partito Nazionale Fascista (fino al 1943), al Partito Fascista Repubblicano (1943-45) ed al Movimento Sociale Italiano - Destra Nazionale (1946-1988).
Due personaggi estremamente diversi, due uomini agli antipodi. Non li ho mai visti insultarsi in nessun programma televisivo, né in bianco e nero né a colori. Quando l'11 giugno del 1984 morì Enrico Berlinguer, colpito da un ictus durante un comizio per le elezioni europee, Giorgio Almirante si recò in Via delle Botteghe Oscure, allora sede del PCI, dove era stata allestita la camera ardente dell'avversario di sempre (mai nemico) per rendergli un commosso omaggio e si mise in fila, lui, ex-fascista, con gli altri comunisti. Nessuno lo contestò o lo scacciò. Giancarlo Pajetta e Nilde Iotti lo riconobbero, ed affabilmente lo invitarono a seguirlo all'interno davanti alla salma dell'uomo con cui aveva avuto confronti decisi ma leali. Quando Almirante morì, il 22 maggio del 1988, gli stessi Pajetta e Iotti si recarono in via della Scrofa, sede del MSI, per ricambiare l’omaggio, circondati, da parte dei "camerati", dello stesso rispetto che i comunisti avevano riservato 4 anni prima all'uomo di destra davanti alla bara del loro segretario.
Che rimpianto di quell'uomo di sinistra, che non aveva bisogno di insultare o di demonizzare nessuno! Che rimpianto di quell'uomo di destra che rispettava chi non era dalla sua parte senza offendere e senza odiare. Che nostalgia di quegli uomini! #cultura #arte #italy #italia #culture #art #storia #travel #roma #love #instagood #photooftheday #architecture #picoftheday #history #photography #turismo #bellezza #igersitalia #trip #rome #travelgram #libri #photo #tradizioni #life
  • Enrico Berlinguer, segretario del Partito Comunista dal 1972 al 1984. Giorgio Almirante, iscritto al Partito Nazionale Fascista (fino al 1943), al Partito Fascista Repubblicano (1943-45) ed al Movimento Sociale Italiano - Destra Nazionale (1946-1988).
    Due personaggi estremamente diversi, due uomini agli antipodi. Non li ho mai visti insultarsi in nessun programma televisivo, né in bianco e nero né a colori. Quando l'11 giugno del 1984 morì Enrico Berlinguer, colpito da un ictus durante un comizio per le elezioni europee, Giorgio Almirante si recò in Via delle Botteghe Oscure, allora sede del PCI, dove era stata allestita la camera ardente dell'avversario di sempre (mai nemico) per rendergli un commosso omaggio e si mise in fila, lui, ex-fascista, con gli altri comunisti. Nessuno lo contestò o lo scacciò. Giancarlo Pajetta e Nilde Iotti lo riconobbero, ed affabilmente lo invitarono a seguirlo all'interno davanti alla salma dell'uomo con cui aveva avuto confronti decisi ma leali. Quando Almirante morì, il 22 maggio del 1988, gli stessi Pajetta e Iotti si recarono in via della Scrofa, sede del MSI, per ricambiare l’omaggio, circondati, da parte dei "camerati", dello stesso rispetto che i comunisti avevano riservato 4 anni prima all'uomo di destra davanti alla bara del loro segretario.
    Che rimpianto di quell'uomo di sinistra, che non aveva bisogno di insultare o di demonizzare nessuno! Che rimpianto di quell'uomo di destra che rispettava chi non era dalla sua parte senza offendere e senza odiare. Che nostalgia di quegli uomini! #cultura #arte #italy #italia #culture #art #storia #travel #roma #love #instagood #photooftheday #architecture #picoftheday #history #photography #turismo #bellezza #igersitalia #trip #rome #travelgram #libri #photo #tradizioni #life
  •  2  0  24 minutes ago
  • Dopo le idi di marzo i cesaricidi batterono monete dove esaltavano la libertà repubblicana e le idi di marzo. Inoltre sul retro delle monete venne messo il cappello frigio che indicava la libertà, unito ai pugnali che avevano assassinato Cesare. È l'unico caso di rappresentazione di un'arma su una una moneta romana, in questo caso un pugio, che nella forma repubblica ha uno stile più triangolare e appuntito.
I cesaricidi furono poi sconfitti a Filippi nel 42 a.C. dalle forze combinate dei triumviri Ottaviano e Antonio, specialmente grazie all'iniziativa di quest'ultimo, dopo che Ottaviano non era riuscito a vincere Bruto; infatti si erano divisi, per la grandezza dello schieramento, e Antonio aveva vinto Cassio nel frattempo. Rimasto senza l'appoggio di Cassio e con Antonio che lo accerchiava, Bruto si suicidò. Trovato il corpo, Antonio lo avvolse in un suo mantello di porpora e lo mandò alla madre Servilia a Roma.

___________

Scopri di più su Storie Romane:

www.storieromane.it 
_________

#storia #storiaromana #storieromane #roma #romani #italia #cesare #augusto #repubblica #senato #imperoromano #imperatore #esercitoromano #legione #bruto #cassio #cesaricidi #ididimarzo #spqr
  • Dopo le idi di marzo i cesaricidi batterono monete dove esaltavano la libertà repubblicana e le idi di marzo. Inoltre sul retro delle monete venne messo il cappello frigio che indicava la libertà, unito ai pugnali che avevano assassinato Cesare. È l'unico caso di rappresentazione di un'arma su una una moneta romana, in questo caso un pugio, che nella forma repubblica ha uno stile più triangolare e appuntito.
    I cesaricidi furono poi sconfitti a Filippi nel 42 a.C. dalle forze combinate dei triumviri Ottaviano e Antonio, specialmente grazie all'iniziativa di quest'ultimo, dopo che Ottaviano non era riuscito a vincere Bruto; infatti si erano divisi, per la grandezza dello schieramento, e Antonio aveva vinto Cassio nel frattempo. Rimasto senza l'appoggio di Cassio e con Antonio che lo accerchiava, Bruto si suicidò. Trovato il corpo, Antonio lo avvolse in un suo mantello di porpora e lo mandò alla madre Servilia a Roma.

    ___________

    Scopri di più su Storie Romane:

    www.storieromane.it
    _________

    #storia #storiaromana #storieromane #roma #romani #italia #cesare #augusto #repubblica #senato #imperoromano #imperatore #esercitoromano #legione #bruto #cassio #cesaricidi #ididimarzo #spqr
  •  125  1  30 minutes ago
  • Sarà Luciano Carta dell'Università di Cagliari che ci accompagnerà in questa interessante puntata di #40Parallelo, che ripercorrerà la storia di Sardegna dal feudalesimo, passando per i moto piemontesi, sino alle rivendicazioni patriottiche dell'inno "Su patriota sardi a Sos feudatarios" di Francesco Ignazio Mannu.
____________
Stasera alle 21 su #Videolina e online su www.videolina.it
#storia #storiasarda #storiadisardegna #sardegna
  • Sarà Luciano Carta dell'Università di Cagliari che ci accompagnerà in questa interessante puntata di #40Parallelo, che ripercorrerà la storia di Sardegna dal feudalesimo, passando per i moto piemontesi, sino alle rivendicazioni patriottiche dell'inno "Su patriota sardi a Sos feudatarios" di Francesco Ignazio Mannu.
    ____________
    Stasera alle 21 su #Videolina e online su www.videolina.it
    #storia #storiasarda #storiadisardegna #sardegna
  •  11  0  34 minutes ago
  • Parte 2 ✍️
  • Parte 2 ✍️
  •  7  1  39 minutes ago