#25aprile Instagram Photos & Videos

25aprile - 415.8k posts

Latest #25aprile Posts

  • Amare quello che fai é Felicità,
Fare quello che ami è Libertà 🦅
  • Amare quello che fai é Felicità,
    Fare quello che ami è Libertà 🦅
  •  82  2  20 July, 2019
  • Ci sono luoghi che definirei propriamente affettivi.
Là, le prime scampagnate durante le belle giornate, le prime esperienze, il 25 aprile la Liberazione dai Fascisti, il cinema all'aperto.
Lí rifugio in un giorno di tristezza, in uno di gioia, in un altro di condivisione e partecipazione.
Lí festeggiato e animato dai festini notturni, feste di compleanno, picnic. 
Lì dove le prime esperienze si avvicinano... Decidere di soggiornare sola una notte di incoscienza, semplicemente perché, di ritorno da una vacanza, casa soffoca, opprime. Senza temerti!
Lì dove dove tutto scorre e niente passa! "Mamma Roma", seppur circondato da palazzoni in contrapposizione con la tua maestosità e apertura, non hai mai smesso di accogliere identità in movimento.
Ancora oggi tornando a Roma ho bisogno di fermarmi a viverti e goderne della tua luce, della tua apertura, della tua eternità.
Tu che tra passato e presente sogni il futuro. 
I love parco degli acquedotti💜

#parcodegliacquedotti #parcodegliacquedottiroma #cinecittà #vialemonia #mammaroma #lagrandebellezza #25aprile #liberazione #parcoregionaleappiaantica #walking #affettività #empatia #eternity #rome #giochidiluce #tramonto #picoftheday #isolasconosciuta
  • Ci sono luoghi che definirei propriamente affettivi.
    Là, le prime scampagnate durante le belle giornate, le prime esperienze, il 25 aprile la Liberazione dai Fascisti, il cinema all'aperto.
    Lí rifugio in un giorno di tristezza, in uno di gioia, in un altro di condivisione e partecipazione.
    Lí festeggiato e animato dai festini notturni, feste di compleanno, picnic.
    Lì dove le prime esperienze si avvicinano... Decidere di soggiornare sola una notte di incoscienza, semplicemente perché, di ritorno da una vacanza, casa soffoca, opprime. Senza temerti!
    Lì dove dove tutto scorre e niente passa! "Mamma Roma", seppur circondato da palazzoni in contrapposizione con la tua maestosità e apertura, non hai mai smesso di accogliere identità in movimento.
    Ancora oggi tornando a Roma ho bisogno di fermarmi a viverti e goderne della tua luce, della tua apertura, della tua eternità.
    Tu che tra passato e presente sogni il futuro.
    I love parco degli acquedotti💜

    #parcodegliacquedotti #parcodegliacquedottiroma #cinecittà #vialemonia #mammaroma #lagrandebellezza #25aprile #liberazione #parcoregionaleappiaantica #walking #affettività #empatia #eternity #rome #giochidiluce #tramonto #picoftheday #isolasconosciuta
  •  28  1  20 July, 2019
  • 🍷 10 RED WINE FACTS 🍷

1. Drinking red wine in small doses is better for you than not drinking at all!
2. Red wine’s health benefits come from tannin.
3. Some red wines are better for you than others.
4. Young red wines are better for you than old red wines.
5. The color in red wine comes from the grape skins.
6. As red wines age, they become lighter in color.
7. Nearly all red wines are made from one species of grape
8. Red grapes are older than white wine grapes.
9. Red wines commonly contain less sulfites than white wines.
10. Red wines age longer than white wines.
- - -
*Tag @wineloversday
*Follow @wineloversday
Credit @thewinesouls_
  • 🍷 10 RED WINE FACTS 🍷

    1. Drinking red wine in small doses is better for you than not drinking at all!
    2. Red wine’s health benefits come from tannin.
    3. Some red wines are better for you than others.
    4. Young red wines are better for you than old red wines.
    5. The color in red wine comes from the grape skins.
    6. As red wines age, they become lighter in color.
    7. Nearly all red wines are made from one species of grape
    8. Red grapes are older than white wine grapes.
    9. Red wines commonly contain less sulfites than white wines.
    10. Red wines age longer than white wines.
    - - -
    *Tag @wineloversday
    *Follow @wineloversday
    Credit @thewinesouls_
  •  112  20  18 July, 2019
  • Мост как в Сан-Франциско, статуя как в Рио-де-Жанейро. Но смотрятся неплохо #криштурей #cristorei #25aprile
  • Мост как в Сан-Франциско, статуя как в Рио-де-Жанейро. Но смотрятся неплохо #криштурей #cristorei #25aprile
  •  29  2  16 July, 2019
  • Per fortuna il mio razzismo non mi fa guardare quei programmi demenziali con tribune elettorali, cantava Battiato alzando Bandiera Bianca.
Evidentemente il mio, di razzismo, non è così pronunciato perché quei programmi demenziali, che oggi si chiamano Talk-show, li guardo giusto per farmi un po’ di male sentendo sempre le stesse litanie tra cui è un must la domanda se il nostro beneamato vicepremier, quello cattivo ( l’altro è solo un analfabeta di ritorno incollato alla poltrona nella consapevolezza di avere fatto tredici), sia o meno fascista.
A tal domanda che, visti i comportamenti e sentite le parole del suddetto viene spontanea, molti soloni, nei suddetti programmi, rispondono di no.
A questi intellettuali (?) consiglio la lettura del libricino postato che non è altro che la trasposizione e traduzione di un intervento che Umberto Eco fece, in lingua inglese, il 25 aprile del 1995, alla Columbia University.
Eco ci spiega, in maniera assai convincente, che mentre c’è stato un solo nazismo con un programma specifico basato sulla teoria del razzismo e dell’arianesimo, con un forte anticristianesimo e altrettanto forte neo paganesimo, il fascismo italiano, che è diventato l’archetipo di tutti i fascismi, non aveva alcuna filosofia bensì solo una retorica piena di aspetti assolutamente contraddittori.
Mussolini era ateo ma poi firmò il concordato con la Chiesa, esaltava la violenza e concedeva privilegi alla Chiesa, metteva insieme monarchia e rivoluzione, il controllo assoluto e il libero mercato, diceva di essere rivoluzionario ma era finanziato dai proprietari terrieri più conservatori.
Eco fa anche l’elenco delle caratteristiche di quello che definisce l’Ur-fascismo:
1- Culto della tradizione
2- Rifiuto del modernismo
3- Irrazionalismo (pensare è una forma di evirazione)
4- Anti-criticismo
5- Razzismo
6- Leva sulla frustrazione della classe media 
7- Nazionalismo (legato alla xenofobia)
8- Incapacità di valutare la forza del nemico
9- Anti-pacifismo (la vita è una guerra permanente)
10- Disprezzo per i deboli
11- Eroismo (culto della morte come ricompensa di una vita eroica)
12- Machismo (invidia penis permanente)
13- Populismo
14- Neolinguismo (promozione
  • Per fortuna il mio razzismo non mi fa guardare quei programmi demenziali con tribune elettorali, cantava Battiato alzando Bandiera Bianca.
    Evidentemente il mio, di razzismo, non è così pronunciato perché quei programmi demenziali, che oggi si chiamano Talk-show, li guardo giusto per farmi un po’ di male sentendo sempre le stesse litanie tra cui è un must la domanda se il nostro beneamato vicepremier, quello cattivo ( l’altro è solo un analfabeta di ritorno incollato alla poltrona nella consapevolezza di avere fatto tredici), sia o meno fascista.
    A tal domanda che, visti i comportamenti e sentite le parole del suddetto viene spontanea, molti soloni, nei suddetti programmi, rispondono di no.
    A questi intellettuali (?) consiglio la lettura del libricino postato che non è altro che la trasposizione e traduzione di un intervento che Umberto Eco fece, in lingua inglese, il 25 aprile del 1995, alla Columbia University.
    Eco ci spiega, in maniera assai convincente, che mentre c’è stato un solo nazismo con un programma specifico basato sulla teoria del razzismo e dell’arianesimo, con un forte anticristianesimo e altrettanto forte neo paganesimo, il fascismo italiano, che è diventato l’archetipo di tutti i fascismi, non aveva alcuna filosofia bensì solo una retorica piena di aspetti assolutamente contraddittori.
    Mussolini era ateo ma poi firmò il concordato con la Chiesa, esaltava la violenza e concedeva privilegi alla Chiesa, metteva insieme monarchia e rivoluzione, il controllo assoluto e il libero mercato, diceva di essere rivoluzionario ma era finanziato dai proprietari terrieri più conservatori.
    Eco fa anche l’elenco delle caratteristiche di quello che definisce l’Ur-fascismo:
    1- Culto della tradizione
    2- Rifiuto del modernismo
    3- Irrazionalismo (pensare è una forma di evirazione)
    4- Anti-criticismo
    5- Razzismo
    6- Leva sulla frustrazione della classe media
    7- Nazionalismo (legato alla xenofobia)
    8- Incapacità di valutare la forza del nemico
    9- Anti-pacifismo (la vita è una guerra permanente)
    10- Disprezzo per i deboli
    11- Eroismo (culto della morte come ricompensa di una vita eroica)
    12- Machismo (invidia penis permanente)
    13- Populismo
    14- Neolinguismo (promozione
  •  65  6  15 July, 2019
  • I 30 anni sono stupendi.
Sono stupendi perché sono liberi, ribelli, fuorilegge, perché è finita l'angoscia dell'attesa, non è incominciata la malinconia del declino, perché siamo lucidi, finalmente, a trent'anni! 
Se siamo religiosi, siamo religiosi convinti. 
Se siamo atei, siamo atei convinti. 
Se siamo dubbiosi, siamo dubbiosi senza vergogna. 
E non temiamo le beffe dei ragazzi perché anche noi siamo giovani, non temiamo i rimproveri degli adulti perché anche noi siamo adulti. 
Non temiamo il peccato perché abbiamo capito che il peccato è un punto di vista, non temiamo la disubbidienza perché abbiamo scoperto che la disubbidienza è nobile. 
Non temiamo la punizione perché abbiamo concluso che non c'è nulla di male ad amarci se ci incontriamo, ad abbandonarci se ci perdiamo: i conti non dobbiamo più farli con la maestra di scuola e non dobbiamo ancora farli col prete dell'olio santo. 
Li facciamo con noi stessi e basta, col nostro dolore da grandi. [...] Abbiamo raggiunto la cima della montagna e tutto è chiaro là in cima: la strada per cui siamo saliti, la strada per cui scenderemo. 
Un po' ansimanti e tuttavia freschi, non succederà più di sederci nel mezzo a guardare indietro e in avanti, a meditare sulla nostra fortuna.
#30anni #memories #25aprile
  • I 30 anni sono stupendi.
    Sono stupendi perché sono liberi, ribelli, fuorilegge, perché è finita l'angoscia dell'attesa, non è incominciata la malinconia del declino, perché siamo lucidi, finalmente, a trent'anni!
    Se siamo religiosi, siamo religiosi convinti.
    Se siamo atei, siamo atei convinti.
    Se siamo dubbiosi, siamo dubbiosi senza vergogna.
    E non temiamo le beffe dei ragazzi perché anche noi siamo giovani, non temiamo i rimproveri degli adulti perché anche noi siamo adulti.
    Non temiamo il peccato perché abbiamo capito che il peccato è un punto di vista, non temiamo la disubbidienza perché abbiamo scoperto che la disubbidienza è nobile.
    Non temiamo la punizione perché abbiamo concluso che non c'è nulla di male ad amarci se ci incontriamo, ad abbandonarci se ci perdiamo: i conti non dobbiamo più farli con la maestra di scuola e non dobbiamo ancora farli col prete dell'olio santo.
    Li facciamo con noi stessi e basta, col nostro dolore da grandi. [...] Abbiamo raggiunto la cima della montagna e tutto è chiaro là in cima: la strada per cui siamo saliti, la strada per cui scenderemo.
    Un po' ansimanti e tuttavia freschi, non succederà più di sederci nel mezzo a guardare indietro e in avanti, a meditare sulla nostra fortuna.
    #30anni #memories #25aprile
  •  114  17  14 July, 2019
  • Che schifo questa gentaglia che in nome di libertà, democrazia e antifascimo lancia messaggi d'odio e violenza.
  • Che schifo questa gentaglia che in nome di libertà, democrazia e antifascimo lancia messaggi d'odio e violenza.
  •  50  11  6 July, 2019
  • Per quei "fascistelli" che hanno lasciato messaggi imbarazzanti alla sede del Partito Democratico di Artena, aldilà di come la si pensi,  voglio ribadire questo concetto! 
Chiaro, semplice, diretto! 
Se visitate il profilo del mio caro amico @francescoangelini comprenderete meglio a cosa faccio riferimento!
  • Per quei "fascistelli" che hanno lasciato messaggi imbarazzanti alla sede del Partito Democratico di Artena, aldilà di come la si pensi, voglio ribadire questo concetto!
    Chiaro, semplice, diretto!
    Se visitate il profilo del mio caro amico @francescoangelini comprenderete meglio a cosa faccio riferimento!
  •  47  1  6 July, 2019
  • #25aprile #baci #bacirubati #amore #loveislove •
•
Mi chinai per darle il bacio della buonanotte, ma d’un tratto il bacio si fece selvaggio, un incendio, un uragano. Non potevo fermarmi.
  • #25aprile #baci #bacirubati #amore #loveislove

    Mi chinai per darle il bacio della buonanotte, ma d’un tratto il bacio si fece selvaggio, un incendio, un uragano. Non potevo fermarmi.
  •  27  0  6 July, 2019

Top #25aprile Posts

  • Una nuova generazione tiene alte le idee dei partigiani. In marcia sotto la bandiera rossa della lotta e della rivoluzione. #25aprile
  • Una nuova generazione tiene alte le idee dei partigiani. In marcia sotto la bandiera rossa della lotta e della rivoluzione. #25aprile
  •  1,099  21  26 April, 2019
  • Vi chiediamo di passare dalla nostra pagina Facebook. Link in Bio!

Negli ultimi giorni è infuriata una terribile polemica sul "Salone Internazionale del Libro di Torino", un grande evento  culturale per la promozione dei libri che l'anno scorso ha visto partecipare oltre 170.000 spettatori in 4 giorni.

Quest anno però sono piovute critiche da ogni parte per la presenza nel Salone della casa editrice Altaforte (il cui stesso fondatore, Francesco Polacchi, si è dichiarato apertamente fascista, prima di ritrattare coraggiosamente a seguito delle pressioni), considerata vicina a CasaPound e all'ideologia fascista in genere. La casa sta promuovendo il nuovo libro-intervista di Salvini.

Molti ospiti importanti hanno boicottato l'evento come il collettivo bolognese Wu Ming, il fumettista Zerocalcare, lo storico Carlo Ginzburg e il Museo dell'Olocausto di Auschwitz. Altri invece, come Michela Murgia, hanno deciso di restare proprio in  opposizione al movimento neofascista.

Il Comune di Torino e la Regione Piemonte, che patrocinano l'evento, per prendere le distanze, hanno presentato un esposto in procura  denunciando la casa editrice per apologia di fascismo.

Persino Salvini ha deciso di tirarsene fuori e dopo anni d'attesa ha finalmente pronunciato la frase che tutti aspettavano: "Io sono antifascista!". Ovviamente però il ministro si è subito parato il culo affermando comunque che "la cultura è cultura, da qualsiasi parte provenga". In molti si sono però ricordati della sua iniziativa (poi naufragata) per creare un movimento politico proprio con CasaPound nel 2014. Oppure la puntata di Piazza Pulita del 28 Ottobre 2014, quando non rispose alla chiara domanda del conduttore: "Lei è antifascista?".
Oppure ancora Fanpage ha ritirato fuori una vecchia intervista del 2015, quando Salvini disse di non voler festeggiare il 25 Aprile perchè: "Quelli che si definiscono antifascisti sono gli stessi che poi impediscono alla Lega di parlare nei comizi nelle piazze". #25aprile #salvini #casapound #governodelcambiamento #antifascismo #memeita #aldogiovanniegiacomo #starwars #politicaitaliana #salonelibro #democrazia #fascisti #incredible #ridi #battute #wow
  • Vi chiediamo di passare dalla nostra pagina Facebook. Link in Bio!

    Negli ultimi giorni è infuriata una terribile polemica sul "Salone Internazionale del Libro di Torino", un grande evento culturale per la promozione dei libri che l'anno scorso ha visto partecipare oltre 170.000 spettatori in 4 giorni.

    Quest anno però sono piovute critiche da ogni parte per la presenza nel Salone della casa editrice Altaforte (il cui stesso fondatore, Francesco Polacchi, si è dichiarato apertamente fascista, prima di ritrattare coraggiosamente a seguito delle pressioni), considerata vicina a CasaPound e all'ideologia fascista in genere. La casa sta promuovendo il nuovo libro-intervista di Salvini.

    Molti ospiti importanti hanno boicottato l'evento come il collettivo bolognese Wu Ming, il fumettista Zerocalcare, lo storico Carlo Ginzburg e il Museo dell'Olocausto di Auschwitz. Altri invece, come Michela Murgia, hanno deciso di restare proprio in opposizione al movimento neofascista.

    Il Comune di Torino e la Regione Piemonte, che patrocinano l'evento, per prendere le distanze, hanno presentato un esposto in procura denunciando la casa editrice per apologia di fascismo.

    Persino Salvini ha deciso di tirarsene fuori e dopo anni d'attesa ha finalmente pronunciato la frase che tutti aspettavano: "Io sono antifascista!". Ovviamente però il ministro si è subito parato il culo affermando comunque che "la cultura è cultura, da qualsiasi parte provenga". In molti si sono però ricordati della sua iniziativa (poi naufragata) per creare un movimento politico proprio con CasaPound nel 2014. Oppure la puntata di Piazza Pulita del 28 Ottobre 2014, quando non rispose alla chiara domanda del conduttore: "Lei è antifascista?".
    Oppure ancora Fanpage ha ritirato fuori una vecchia intervista del 2015, quando Salvini disse di non voler festeggiare il 25 Aprile perchè: "Quelli che si definiscono antifascisti sono gli stessi che poi impediscono alla Lega di parlare nei comizi nelle piazze". #25aprile #salvini #casapound #governodelcambiamento #antifascismo #memeita #aldogiovanniegiacomo #starwars #politicaitaliana #salonelibro #democrazia #fascisti #incredible #ridi #battute #wow
  •  482  7  8 May, 2019